venerdì 24 giugno 2022

Ascoltare audiobook non è leggere libri

Sento sempre più gente dire: Sì, questo libro l’ho letto. Poi scopri che in realtà hanno sentito la versione in audiobook del libro, che non è esattamente la stessa cosa. Mi spiego: le parole sono identiche, ovvio, ma il cervello lavora in due maniere diverse. E non intendo con questo dire che leggere è da fighi, mentre ascoltare libri è da un po’ meno fighi. Semplicemente, sono esperienze che mettono in gioco fattori diversi; qui ne tratto alcuni:
 

domenica 19 giugno 2022

Riprende il tour di Roma

 Concorso docenti finito e perciò oggi riprendo il tour di Roma. Tornerò in Piazza Vittorio Emanuele, che di solito risponde bene al mio ticchettare. Ci farò un video: se fate un salto a trovarmi, ci finirete dentro. Ne uscirà una cosina tipo questa qui.

sabato 4 giugno 2022

Quanto conta la fortuna?

 Se io, dopo un tuo successo personale, dicessi: hai avuto fortuna. Tu molto probabilmente non la prenderesti benissimo. Forse ammetteresti che sì, hai avuto un pizzico di fortuna, ma ci terresti a vedere riconosciuti i tuoi meriti. Merito e fortuna però non vanno contrapposti. E, soprattutto, sostenere che lavoro e talento bastino per avere successo è ingenuo.

mercoledì 1 giugno 2022

Crêpe al lupo

 Domenica si ferma Francesca, le dico cosa faccio e lei il suo tautogramma in regalo lo vuole pescare. Le porgo tre fogli, girati; lei li prende tutti e li mescola a occhi chiusi, poi li tocca, come per sentire il rilievo delle lettere battute a macchina. Alla fine ne sceglie uno, lo legge e sorride.
 Grazie per quello che fai, mi dice.
 Grazie a te per esserti fermata.
 No, davvero, grazie per quello che fai. Tu stai dando un valore a questo pezzo di marciapiede, anzi: alla giornata di chi ti incontra.
 Resto zitto, non so che dire.
 Sei giovane, mi fa; hai 29 anni?
 Dieci anni fa ne avevo 29.
 Ma dài! E oltre a Scrittore per strada che fai?
 In questi mesi studio per il concorso docenti.
 Allora in bocca al lupo.
 Crêpe con la Nutella al lupo.
 Mi piace. Ciao e alla prossima!

mercoledì 25 maggio 2022

Fame e spaccio

 Lunedì sera. Sto tornando dal Lingotto di Torino nella casa in cui alloggio, dopo cinque giorni di Salone. Nei quindici minuti di camminata lungo Via Nizza, penso solo al cibo: non so se farmi un panino o una pastasciutta, non vedo l'ora di addentare qualcosa, mi sento come il personaggio di Knut Hamsun. Poi, a venti metri dal portone, sto per superare un kebabbaro quando una voce urla: Walter Lazzarin!
 Mi fermo, mi giro e guardo il ragazzo che sta cenando al tavolo lì all'aperto. Viso familiare.
 Sono Alessandro, ci siamo conosciuti a una tua presentazione nel 2016.
 Collego viso e situazione.
 Vieni qui, mi dice; dammi un tuo libro.
 Ho solo copie di Animali all'avventura, gli dico; sono tautogrammi per bambini.
 Lo regalerò alla mia nipotina!
 Morale della favola: sono uno spacciatore di libri per strada anche senza macchina da scrivere.

mercoledì 18 maggio 2022

Bambino grande

 Speravo che la (nuova) data dell'orale del concorso docenti fosse abbastanza distante dai giorni del Salone. Sono stato accontentato e stavolta, però, ho lasciato a casa la macchina da scrivere. Lo sanno in pochi, perlopiù librai, che da febbraio lavoro per CasaSirio Editore. Da domani a lunedì prossimo sarò allo stand N123 a spacciare libri (e le celeberrime borsette) come un normale addetto ai lavori. Sto diventando un bambino grande, mi sa.